giovedì 22 novembre 2018

A VOLTE RITORNANO (PARTE 2)...

È di un anno fa il post in cui vi raccontavo di alcuni problemi di salute che avevo avuto e che mi avevano tenuto lontana dal blog (per chi non sapesse di cosa sto parlando lo può recuperare QUI).
Alla fine di quel post ero molto ottimista e fiduciosa sul mio ritorno a occuparmi di questo mio piccolo spazio e soprattutto convinta di riuscire a riprendere il mio ritmo di lettura abituale. Mi ero resa conto che non era il caso di fare promesse che non sapevo se sarei riuscita a mantenere, avevo parlato di tanti progetti, ma senza entrare nello specifico e senza dare scadenze.
A questo punto dico che ho fatto bene, così non ho illuso nessuno, compresa me stessa.



Per farla breve, con l'inizio dell'anno le cose sono peggiorate drasticamente, la mia vita ha ricevuto una sterzata improvvisa, che non avrei mai e poi mai immaginato; e, senza entrare nei dettagli, mi sono trovata in una bruttissima situazione che è durata quattro mesi.
Infatti si può notare come io non abbia condiviso nulla nel blog nei primi mesi dell'anno.
Poi è sembrato ci fosse un piccolo spiraglio di luce alla fine del tunnel, dimostrato dal mio blando tentativo di partecipare, anche quest'anno, a quella bella iniziativa che è Il Maggio dei Libri (tre piccoli post che potete trovare scrollando indietro nel blog).
Ma poi tutto è andato a scatafascio, letteralmente, mi sono ritrovata senza terra sotto i piedi e c'ho messo un bel po' di tempo per riprendermi, ritrovarmi e soprattutto trovare la forza e la volontà di tornare qui e andare avanti.

Insomma, cambiamenti anche quest'anno, veri e propri stravolgimenti, peggio dell'anno scorso e ora che mi ritrovo a tirare le somme delle vicende appena passate posso dire tranquillamente, senza ombra di dubbio, in piena consapevolezza (potrei anche urlarlo) che quest'ultimo anno e mezzo ha fatto veramente schifo!!!

Non so come andranno le cose da ora in poi, ho paura a fare progetti a lungo termine perché la vita potrebbe stravolgermeli da un momento all'altro, ma confidando che le brutte cose siano finite, o almeno che per un bel po' di tempo non si riaffaccino più alla mia porta, faccio un secondo tentativo e provo a dire che sono tornata attiva nel blog.
Ritorno da voi ora, al mutare della marea (cit.) per dirvi che provo a ricominciare, voglio ripartire e lo faccio da qui.

Il primo passo che devo fare assolutamente è riprendere a leggere con un ritmo che mi permetta di avere una scorta di contenuti da poter condividere con voi, almeno ripartire con un post a settimana per poi ritornare ai soliti due, uno il martedì e l'altro il venerdì. E quindi devo cercare di uscire dal più grande blocco del lettore che io abbia mai visto in vita mia. Come può testimoniare la mia Reading Challenge 2018 su Goodreads non ho letto praticamente nulla quest'anno (e fortuna che mi ero prefissata un traguardo basso).
Visto che i libri che ho preso in mano fino ad ora non sono riusciti a sbloccarmi da questa situazione, un altro modo che conosco sono le ri-letture e sono pochi i libri che io rileggo per ricaricarmi:
  • prima di tutto la saga completa di Harry Potter (al momento sto terminando il secondo), perché J. K. Rowling è sempre una garanzia e riesce a infondermi una gran fiducia in me stessa;
  • poi sarà il momento di Persuasione di Jane Austen, perché è quel libro che mi aiuta a riacquistare fiducia nel mondo e nelle persone;
  • e alla fine, visto che si avvicina Natale, avrò bisogno di un bel mattone che mi sappia coinvolgere e intrattenere e in questo caso sono indecisa se seguire il mio primo istinto e buttarmi a capofitto ne Il Signore degli Anelli di Tolkien, oppure vedere se è arrivato finalmente il momento di rileggere uno dei miei libri preferiti di sempre, cioè Via col vento di Margaret Mitchell.
Non ho ancora deciso. Vi farò sapere magari in un post dedicato alle mie prossime letture.

Questo è un po' il punto della situazione, poi si vedrà.
Quasi dimenticavo di dirvi che anche quest'anno, i primi di dicembre, sarò a Roma per Più Libri Più Liberi. Ormai è diventato un appuntamento fisso, che non mi perderei per nulla al mondo, soprattutto perché mi permette di vedere fisicamente persone con cui tutto l'anno comunico solo virtualmente e a cui tengo in un modo spropositato: amicizie con cui ho molto in comune, mi diverto, mi sento a mio agio, estremamente importanti e la cui vicinanza mi aiuta anche ad affrontare meglio questi brutti periodi appena trascorsi.
Quindi ci vediamo lì, ma potrete seguirmi anche tramite Facebook, Twitter e, da quest'anno, anche su Instagram (sì, ho ceduto all'ennesimo social network) seguitemi perché ho intenzione di fare un sacco di foto!!!
Questo è veramente tutto.
Ora devo solo stare calma e ricominciare a prendere appunti!

2 commenti:

  1. Ohhh ben tornata tesorina!!! Non vedo l'ora di vederti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non vedo l'ora di vederti Simo!!!! :*

      Elimina