mercoledì 25 gennaio 2012

VIA COL VENTO di Margaret Mitchell

Devo ammettere che prima del libro, mi sono innamorata del film. Avevo circa 14 anni la prima volta che vidi "Via col vento" in televisione, lo facevano in due serate consecutive (a causa della lunghezza della pellicola) e mia madre mi consigliò di guardarlo: a lei piaceva molto. La ringrazio ancora oggi per avermi fatto scoprire un capolavoro del genere. Da quel giorno, ogni volta che lo davano in televisione, lo guardavo; ed ora che ho comprato il DVD, lo guardo come minimo una volta all'anno.
Qualche anno fa, durante un'intensa sessione di shopping in libreria, mi sono imbattuta nel libro e non ho potuto fare a meno di comprarlo. L'ho divorato.

Il romanzo racconta la storia di Rossella O'Hara, giovane ereditiera di una piantagione di cotone in Georgia. E' bella, viziata e corteggiata da tutti i giovani che la conoscono; abituata ad una vita di agi, privilegi e balli che l'imminente scoppio della Guerra Civile americana minaccia di portarle via per sempre. Impreparata ad affrontare i sacrifici che la guerra comporta, si troverà ad affrontare difficoltà, perdite e cattiverie con un coraggio invidiabile e un senso degli affari scandaloso per quel periodo. Ma soprattutto non è pronta a perdere l'uomo che ama, Ashley Wilkes, il quale ha sposato un'altra donna poco prima di partire per il fronte. Con la guerra sullo sfondo e l'affascinante Rhett Butler al suo fianco nei momenti difficili e non, Rossella si impegna per risollevare lei, la sua famiglia e la piantagione, cercando di adattarsi alla nuova società che sta nascendo nel sud degli Stati Uniti; e determinata a riconquistare l'amato Ashley. Talmente testarda da non accorgersi che l'uomo che ama, in realtà, è Rhett e lo capirà troppo tardi.

Per chi voglia leggerlo, consiglio di non farsi scoraggiare dalla mole (sono 1102 pagine); se vi è piaciuto il film, sono sicura amerete il libro. Sebbene il film sia fatto molto bene e molto lungo (più di 4 ore), nel libro ci sono molti più particolari che sono stati tralasciati nella pellicola (probabilmente per paura di farlo durare troppo...).
A mio parere è scritto in modo sublime, molto scorrevole e appassionante; i personaggi sembrano prendere vita, grazie agli innumerevoli dettagli che la scrittrice usa per ognuno di loro. Sono tutti descritti in modo completo sia dal punto di vista fisico che psicologico; e ciò porta il lettore a capire esattamente il carattere di tutti ed a comprendere i motivi che sono alla base delle loro azioni e atteggiamenti.
Rossella è sicuramente una donna forte e coraggiosa, un modello anche per i giorni nostri, ma molte volte risulta antipatica, cattiva e ancora capricciosa come una bambina; anche per questo motivo il mio preferito è Rhett Butler. Un personaggio molto complesso, con molte sfaccettature; è bello, intelligente, romantico, spiritoso, protettivo con Rossella, ma anche un po' mascalzone. Sa quello che vuole e se lo prende con astuzia. Le espressioni del suo volto sono descritte così bene, ogni volta che parla, che il lettore capisce al volo se Rhett parli seriamente o stia solo prendendo in giro il suo interlocutore. Un suo grande pregio è saper intuire ed anticipare i desideri di Rossella, saperla capire all'istante. In questo modo la Mitchell lo fa diventare l'uomo perfetto, quello che tutte desiderano; ed è normale innervosirsi quando Rossella non si accorge dello splendido uomo che ha accanto, solo perchè si è intestardita per quell'inetto Ashley.

Questo è il primo e unico romanzo di Margaret Mitchell (con cui vinse il Premio Pulitzer nel 1937), purtroppo la sua morte prematura ha privato il mondo di una grandissima scrittrice del ventesimo secolo; e le ha impedito di poter scrivere un seguito a questo bellissimo romanzo che, come sanno tutti quelli che hanno visto il film, non ha una fine allegra, ma soprattutto sembra non avere una conclusione precisa, lasciando al lettore (o spettetore) la speranza che...

Se cercate un'ottima lettura, piena di passione, coraggio, amore, indipendenza, amicizia e a volte anche divertente, questo è il romanzo che fa per voi e vi farà apprezzare ancora di più il film. Secondo me è un libro che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita.

VOTO: 10/10

4 commenti:

  1. Non ci crederai ma è proprio leggendo le tue recensioni che ho cominciato Scarlett della Ripley! Fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto contenta di questo *__*

      Elimina
  2. come si fa a non amare questo libro???? è una cosa impressionante! credo il sia il mio libro preferito!
    sono d'accordissimo con il tuo voto: 10/10.... questo dice tutto!!!!!!!
    complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è senza ombra di dubbio uno dei miei libri preferiti, per questo motivo ho aperto il blog proprio con lui.
      Sono contenta che piaccia anche a te.
      Baci

      Elimina